Sei qui: Servizi e Tariffe >> Mix per gli ISP >> Informazioni tecniche
 


Collegarsi a MIX

Sono diverse le possibilità che ciascun operatore ha per potersi collegare a MIX:

- Portare a MIX i router da cui gestire le sessioni di peering con gli altri afferenti.

I circuiti geografici forniti dal Carrier all’ISP si intendono compresi della patch, in rame o fibra secondo la tecnologia di trasporto prescelta, che connette l’apparato del Carrier posto presso MIX al router di peering dell’ISP ospitato in Ala Blu. L’Ufficio Tecnico MIX fornirà le indicazioni relative alla lunghezza necessaria della patch stessa.
Lo spazio rack disponibile all’interno della Sala Dati MIX è allocato dall’Ufficio Tecnico MIX in base alle necessità espresse dall ISp in termini di dimensioni e caratteristiche degli apparati da installare, e delle porte di peering richieste.
I rack messi a disposizione da MIX sono standard 19”, di base 600 x 600 mm e precablati verso gli switch MIX sia in fibra ottica Multimodale 50-62.5/125 che in rame UTP CAT 5/5E, e sono dotati di base di proprie barre di alimentazione ridondate a 220 V AC. L’ISP dovrà fornire tutto il materiale necessario alla installazione degli apparati e delle connessioni: i cavi di alimentazione dovranno avere una lunghezza di almeno 2.5 mt e le patch per le connessioni sia rame che fibra dovranno essere lunghe almeno 2 mt. LA connettorizzazione standard lato MIX per le fibre multimodo è ST.

- Mantenere od Installare i router presso un datacenter del comprensorio Caldera sfruttando la fibra locale per raggiungere la LAN di peering.

Nel caso in cui l’ISP installi un proprio cassetto ottico presso la MIX dovrà sottoscrivere l’apposito contratto per i servizi di Interconnessione a Livello 1 a MIX.
Nella sezione dedicata agli Operatori al MIX (Carrier) sono elencati gli operatori che dispongono già di fibra propria che raggiunge il datacenter di MIX. Nel caso in cui l’ISP mantenga remoto il router di peering e utilizzi una o più connessioni Fast Ethernet, dovrà essere utilizzato un media converter fibra/rame di tipo rack mount. La tecnologia utilizzata da MIX è Allied Telesis, e dovrà essere reso disponibile per ogni connessione uno dei seguenti modelli:
  • AT-MC 101 XL (ST, MMF, 100 Mbps)
  • AT-MC 102 XL (SC, MMF, 100 Mbps)
  • AT MC 13 (ST, MMF, 10 Mbps)
  • AT-MC 103 XL (SC, SMF, 100 Mbps)
O equivalente purchè installabile negli chassis già disponibili a MIX.

- Connettersi a MIX attraverso un servizio di LAN extension fornita da un carrier (Router Remoto).

L’ISP può mantenere il proprio router di peering remotizzato rispetto alla MIX utilizzando un servizio di LAN extension proprio o fornito da altro Operatore.
Le patch di interconnessione tra il dispositivo di terminazione del servizio L2 e gli switch MIX sono a cura del fornitore del servizio di LAN extension e la lunghezza delle connessioni necessarie è comunicata alle parti dall’Ufficio Tecnico MIX.

- Connettersi ad un PoP satellite di MIX.

Nel caso in cui un ISP desideri collegarsi da un datacenter diverso rispetto alla sala dati di MIX, può scegliere di portare il proprio router di peering (se non già presente) in uno dei datacenter dove è stato installato un nostro switch di accesso, direttamente collegato alla LAN di Peering Pubblico di MIX. Il router dell’afferente si collegherà direttamente allo switch locale, secondo le regole, le procedure e i costi del fornitore degli spazi di Datacenter.
Per le modalità di connessione e/o hosting degli apparati di peering visualizza i contatti tecnici/commerciali dei gestori cliccando qui

- Connettersi tramite il servizio Pooling@MIX.

Più afferenti remoti possono condividere un unico circuito di accesso a MIX (LAN Extension). Uno dei due estremi del collegamento è direttamente connesso ad uno switch MIX, all’altro estremo nella location prescelta dai membri del Pool, sono connessi i router di peering dei Pool members.
Per una panoramica del servizio vi rimandiamo alla lettura del documento“Pooling@MIX-Overview”(MIX-210)che potete trovare nella sezione Documentazione .

- Connettersi tramite Ponte Radio.

Per questo tipo di accesso, MIX mette a disposizione una struttura dedicata sulla sommità del palazzo D all’interno del campus di Caldera (al cui piano terreno è presente il PoP principale di MIX) su cui possono essere installate le antenne degli operatori che intendono collegarsi tramite un circuito realizzato in ponte radio.
In un apposito shelter contiguo alla struttura che sostiene le antenne vengono ospitate ed alimentate le apparecchiature di controllo e gestione (modem) di proprietà degli afferenti, le cui connessioni vengono rilanciate verso il data center con fibra messa a disposizione da MIX. In sala, il ponte radio termina sulle apparecchiature attive (router o switch) dell’afferente.

Stampa il PDF



 
+39 02 40915701
+39 02 40915693
info@mix-it.net
via Caldera,21 - 20153 Milano, IT
C.F. / P.I. 13036360157

 
Copyright © 2017 - MIX s.r.l. Tutti i diritti riservati