ABOUT MIX

MIX - Milan Internet eXchange

  • Internet eXchange (IXP), fondato nel 2000
  • Principale Internet eXchange italiano e tra i primi in Europa in termini di traffico veicolato
  • Punto di “interconnessione multipla” a cui le reti degli operatori Internet in Italia (ISP, carriers, content providers, hoster …), nazionali e non, si collegano per scambiare traffico IP (peering) tra loro, in modo efficiente e a costi vantaggiosi
  • Uno dei pochi Internet Exchange (IXP) europei dotati di un proprio datacenter
  • 8 PoP: 7 in Lombardia e 1 a Carini (Palermo)
  • Socio fondatore di Euro-IX, l’associazione internazionale degli IXP
  • Socio fondatore di Open Hub Med, il primo HUB neutrale in Italia per l’interconnessione delle reti del Bacino del Mediterraneo e il Nord Europa
  • Certificato per gli elevati standard di affidabilità e sicurezza 

STORIA

1994 - Nascita del primo NAP in Italia

Il primo NAP italiano fu costituito presso un consorzio interuniversitario lombardo nel 1994 e, poco dopo, ne sorse un secondo a Roma presso un analogo consorzio. Non è un caso che entrambi i NAP fossero locati in suolo accademico: la necessità di terreno neutrale in cui non si creino aree di competizione tra i singoli afferenti è una caratteristica che distingue tutti i punti di interscambio nel mondo (molti dei quali ancora ospitati in strutture pubbliche, tipicamente in centri di ricerca e università).

1996 - Nascita del ``mix``

Nei primi anni ’90, il campus di via Caldera, a Nord Ovest di Milano, cominciava a popolarsi significativamente della presenza di ISP fino a divenire, oggi, il più importante bacino di raccolta di operatori di rete Internet in Italia. La folta concentrazione di ISP nel campus, creava dunque un terreno favorevole alla realizzazione di un NAP e così, nel 1996, su iniziativa volontaria e non a fini di lucro, all’interno del campus venne realizzato un nuovo NAP a Milano, il primo “mix” (allora per “mix” si intendeva il servizio di interscambio, e non si parlava di MIX come società).

2000 - Costituzione di MIX S.r.l.

Negli anni, la facilità di connessione che si poteva realizzare nel campus fu un fattore determinate per la crescita delle presenze di operatori al “mix” rispetto al primo NAP milanese che, pur continuando a esistere, non poteva evolvere ulteriormente.

Si aprì dunque il problema che il “mix”, assunte tali proporzioni e con un volume di traffico di peering assai elevato, necessitava sia di una regolamentazione interna, comprendente le specifiche dei livelli di servizio necessari al suo buon funzionamento, sia di una struttura fisica ospitante realizzata su misura per esso.

Di qui la nascita di MIX S.r.l. (27 gennaio 2000) in cui partecipano come soci, allo scopo di garantirne la neutralità e la funzionalità, buona parte degli operatori che hanno contribuito alla nascita e allo sviluppo di “mix”.

Una tale struttura ben si inserisce nella realtà Internet italiana e ne migliora l’utilizzo mettendo a disposizione di tutti gli ISP, nazionali e non, una banda affidabile e ad alta velocità che consente la gestione di traffico dedicato anche ad applicazioni multimediali senza perdita di perfomances e, sicuramente, rappresenta un punto di ampliamento verso l’Europa per la realizzazione e l’incremento di tale applicazioni.

2001 - Fondazione di EURO-IX

Nel 2001 sette IXP europei, tra cui MIX, hanno promosso la fondazione di EURO-IX, l’Associazione Europea degli Internet Exchange, il cui scopo è il coordinamento, lo scambio di conoscenze e di esperienze e lo sviluppo di attività di armonizzazione tra gli IX dei diversi Paesi a beneficio dell’intera comunità Internet Europea.

2015 - Lancio di Open Hub Med

Il 23 novembre 2015 presso il sito Italtel di Carini (PA) viene lanciato il consorzio Open Hub Med, punto neutrale e aperto a tutti gli operatori per lo scambio del traffico internet, di cui MIX è socio fondatore.

L’hub siciliano mira a diventare il collettore naturale per i 135.000 km di cavi sottomarini che attualmente approdano in Sicilia e a ricostituire l’ecosistema di Milano Caldera, grazie alla presenza di MIX. Open Hub Med non è una semplice landing station, ma intende avere un ruolo strategico come via privilegiata per il traffico proveniente da Asia, Middle East e Africa e diretto verso il Nord Europa, rilanciando così il ruolo dell’Italia nell’ambito delle telecomunicazioni internazionali.

2015 - Certificazione OIX-A di Open-IX

MIX ottiene la certificazione OIX-A di Open-IX (rilasciata a soli 5 IXP nel mondo) a conferma del livello di eccellenza in termini di sicurezza e affidabilità dei servizi.

2017 - Certificazione ISO27001:2013

MIX è il primo IXP italiano a superare i severi controlli previsti dalla certificazione ISO27001:2013 che copre tutti gli aspetti di sicurezza degli impianti e dei processi informatici.

2018 - Aumento di capitale a 1 milione di euro

Il 24 aprile 2018, l’Assemblea dei soci di MIX srl ha deliberato un aumento gratuito del capitale sociale da euro 99.000,00 (novantanovemila) a euro 1.000.000,00 (un milione), mediante passaggio a capitale di una corrispondente parte delle riserve disponibili della società iscritte a bilancio. L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla crescita costante che la Società ha registrato negli anni, risultato di importanti investimenti, mirati allo sviluppo della porzione italiana di Internet.

2018 - Adesione a MANRS

MIX da sempre è consapevole delle problematiche di sicurezza che quotidianamente minacciano il funzionamento di Internet, e implementa azioni per contrastarle: per questo si è unita a MANRS – Mutually Agreed Norms for Routing Security l’iniziativa supportata da ISOC che promuove l’adozione di una serie di misure tecniche volte a rendere più solida e sicura l’infrastruttura del routing globale.

CERTIFICAZIONI